Zaia e l’intercettazione su Crisanti: «Credevo in lui. Ho usato un linguaggio forte, ma le carte davano ragione a noi»

Il governatore del Veneto e lo scontro con il microbiologo: «Parlo con dispiacere di questa vicenda, perché io Crisanti l’ho coinvolto. A Vo’ Euganeo lui arrivò una settimana dopo. Alla Procura non abbiamo mandato un esposto, ma bancali di materiali»




Altri articoli che potrebbero interessarti: