Turismo, mancano 250 mila addetti per l’estate. «Colpa del reddito di cittadinanza»

L’allarme degli operatori del settore dopo il boom di Pasqua: non troviamo personale. Il ministro del Turismo: il reddito incide sui rapporti di lavoro stagionale perché c’è chi lo preferisce ad un’occupazione continuativa. «Se apriamo tutto dal Primo Maggio facciamo il botto»




Altri articoli che potrebbero interessarti: