Omicidio Emma Pezemo, Bologna sotto choc. «Una sconfitta per la città»

La 31enne, originaria del Camerun, si stava laureando in Sociologia. È stata fatta a pezzi e buttata in un cassonetto in pieno centro dal fidanzato (che poi si è ucciso). Tra le ipotesi: una gravidanza non accettata o un debito. Il dolore dell’Università: «Siamo sgomenti». Decisiva l’autopsia




Altri articoli che potrebbero interessarti: